MOTOCROSS 50 WORLD CHAMPIONSHIP


GRAN PREMIO di FINALE EMILIA

11 APRILE 2011


AVVINCENTE NUOVA PROVA DEL CAMPIONATO MONDIALE 50CC 2011
pian piano i piloti stanno tornando, ecco che è riapparso Moli, Luciano McGrath,
ha fatto capolino Checco il fornaio ma ha macinato il banco prima di partire,
si è visto anche un tentativo di moto d'epoca e via discorrendo.
Ma il leit motiv della competizione si sta lentamente delineando:
abbiamo da una parte un mezzo che appare leggermente più competitivo degli altri,
sorretto da un ottimo team e da una ottima coppia di piloti,
( RUBEN e MIKE entrambi vincitori all' esordio sulla nuova moto il KawaSoldi n.4),
che porta sempre a casa il risultato.
Dall' altra un pilota un gradino sopra tutti, davide RIGHI, (sfortunatamente per lui gestito male dal suo team manager TONNO),
che rimane ogni volta attardato dal suo mezzo poco performante (kawa n.31),
e nonostante questo riesce a far vedere i sorci verdi a tutti,
soprattutto nelle seconde manche quando il suo team manager, PENTITO,
gli fornisce un mezzo UFFICIALE estremamente PERFORMANTE
(voci di corridoio lo vorrebbero addirittura più performante del kawasoldi...)
con il quale ristabilisce i valori di pilotaggio dando mezzo giro di distacco agli altri.
IL FATTO E' che in questo modo, Righi spalma i suoi punteggi su due moto,
ovvero nella prima manche vanno alla sua col numero 31,
e nella seconda vanno alla moto del Tonno col numero 50.
Praticamente abbiamo un pilota che potrebbe uccidere il campionato ma, fortunatamente per gli altri,
viene relegato nelle retrovie della classifica per dispendio di punti.
OLTRE A QUESTO abbiamo altri spunti interessanti in questa seconda giornata:
LORSO NE, pere sempio, è un soggetto che era convinto di uccidere il campionato con i presunti 16,2/16,3 cavalli del suo motorino.
infatti nel finale di campionato scorso la performanza del suo motore aveva messo paura un po' a tutti
e questanno lui era convinto di giocare al gatto e il topo con il resto della comitiva.
MA NON DIRE GATTO SE NON L' HAI NEL SACCO!
infatti stavolta il sacco gli è rimasto vuoto, anche per via del buco nel pistone che lo ha fermato prima del via.
AVEVA FATTO LO SBORONE STAVOLTA: complice la forzata assenza del suo pilota ufficiale Tasso+
con un abile mossa di mercato si era accaparrato la guida del velocissimo RIGHI di cui sopra che, scontento delle prestazioni del suo kx n.31
vedeva nella moto offertagli dal LORSO NE il mezzo ideale per riscattarsi dopo le delusioni precedenti.
DELUSIONE CHE PUNTUALMENTE SI è RIPRESENTATA DOPO DUE GIRI DI PROVE:
li kawa dell' orso ha forato il pistone che sembrava un salvadanaio,
proprio come le barzellette che ci raccontavano da piccoli,
quelle che per fare andare forte il motorino bisognava fare un buco di 8 in mezzo al pistone,
il coglionazzo la faceva di 10 e il motorino non andava e allora ne comprava un altro ecc ecc...
ecco: LORSO NE ci ha ricordato quei bei tempi lì ;)
d'altra parte, tornire un due segmenti fino a farlo diventare monosegmento e a TESTA PIATTA,
significa portare via tanto di quel materiale che ci merdavigliamo tutti quanti non si sia aperto prima....
Altre notizie degne di nota:
IL CAMPIONE IN CARICA SAVERIO non è molto contento dell' upgrade della sua moto:
durante l' inverno è passato da minarelli a kawasaki ma il suo motore è ancora indietro di messa a punto
cosicchè lui appare un po' guasto e talvolta scaraventa via il motorino un po' incazzato;)
FRA L' ALTRO è stato pure sorpassato all' ultimo giro da MOLI che correva con la moto di Saverio dell' anno scorso..;)
insomma: OLTRE IL DANNO LA BEFFA !
del TONNO abbiamo gia detto: praticamente ha due moto da gestire, il cesso lo da a RIGHI per fare la prima manche, poi si pente e gli da la bomba per la seconda
intanto in questo modo porta su di punti la sua moto personale cosicchè, senza sforzo, veleggia nelle zone alte della classifica....
in gara due il 31 di righi è stato condotto con poca fortuna da un non meglio precisato AMERICANO
vabbè, registriamo inoltre la falsa partenza di CHECCO IL FORNAIO:
primo, pure lui in stile ORSO rompe il mezzo prima di partire
secondo, E BEN PIU' GRAVE si è presentato senza crescente..;)
ADRIANO invece era un po' squanternato fisicamente infatti ha fatto correre LUCIANO al suo posto
scelta che ha pagato, portando il mezzo di Adriano a calpestare zone della classifica per lui inusuali.
Adriano da parte sua aveva upgradato il mezzo trapiantadogli l' intero avantreno del suo kawasaki nuovo di zecca"!
CAVALLO ha fatto la sua solita cavalcata intorno al sesto posto, ma è opinione comune che il suo motorino,
allestito da MAZZA e gestito da Mauro MONTAGNA potrebbe andare ben più forte: infatti l' anno scorso a SAVIGNANO
nelle sapienti mani del solito RIGHI aveva seminato tutti creando il vuoto alle sue spalle. e sulle salite non c'è guida che tenga:
SERVONO I CAVALLI e a quanto pare la moto del Cavallo, ben nascosti ce li ha.
GAETANO era anche lui della partita, ma ha fatto solo la prima manche
registriamo inoltre la partecipazione di un certo ZAGO che su un cagiva dell' 81 con un minarelli dalle prestazioni imbarazzanti ha
incarnato lo spirito vintage della manifestazione.
questa la CLASSIFICA
non è molto chiara in quanto manca una chiara separazione fra i team,
gli arrivi sono attribuiti in parte alla moto in parte ai piloti e non è ben chiaro a chi vanno i punti.
ma intanto la mettiamo qui in archivio per non perderla e nei prox giorni la sistemeremo in maniera COMPRENSIBILE





ovviamente sono bene accetti i commenti dei piloti che pubblicheremo qui di seguito. per scrivermi cliccate sulla scritta

e-m@il




ci scrive Saverio campione in carica:

Bè peps che dire hai già detto tutto tu, un amaro inizio di stagione, che da
campioni del mondo non ce la aspettavamo, siamo ancora indietro con lo sviluppo
del kawakawa e con la forma fisica del sottoscritto che non gira mai in moto
per la gioia di Luca il mio meccanico che mi ucciderebbe! Piano piano
ritorneremo ai vertici...fare meglio dello scorso anno sara difficile, però
cerchiamo di raggiungere una sufficenza che per ora non c'è, anche per via
delle 2 prime piste che non sono delle mie preferite, anzi si giocano alla pari
l'ultimo posto della scala di preferenza.....ma son certo che arriverà.
Quest'anno ci sono piloti nuovi e moto nuove che vanno tutti molto forte, ma a
noi non ci spaventa nessuno ;-) La moto vecchia si andava bene, però non si puo
sputare nel piatto dove si mangia, al max si puo cercare di condirlo in altro
modo, e vedrai che piano piano ci riportiamo ai livelli del minarelli, anzi un
po di piu... Ci vediamo a Savignano il 1 Maggio dove speriamo di fare una
figura migliore...
Alla prox Save#1



ecco i filmati della gara

"Prima manche"

"Seconda manche"




LE PHOTO

e-m@il

indietro